Rigoletto, l'opera di Verdi
accessibile a tutti

Messa in scena da Orchestra Senzaspine di Bologna | Sponsorizzato da Gruppo Finmatica

Gruppo Finmatica promuove il talento e valori come l’integrazione, l’accessibilità e la cultura. Anche nel 2022, per il secondo anno, sponsorizza i giovani di Orchestra Senzaspine, l’associazione non convenzionale che stravolge e rivoluziona il modo di percepire la musica classica e l’opera lirica.

Il 26, 27 e 28 aprile 2022 al Teatro Duse di Bologna, Orchestra Senzaspine ha debuttato con il Rigoletto, l’opera in tre atti di Giuseppe Verdi. Il cast di giovani cantanti talentuosi è stato selezionato con la collaborazione della Fondazione Luciano Pavarotti.

Anche per questa produzione, le parole d’ordine sono accessibilità e inclusione. Attraverso un primo laboratorio di musicoterapia organizzato con il Centro terapeutico dell’Antoniano, alcuni bambini in difficoltà hanno incontrato i musicisti e i cantanti e hanno potuto vedere da vicino gli strumenti e il lavoro necessario per realizzare un’opera. Altri laboratori sono invece stati dedicati alla percezione e alla scoperta degli spazi, dei suoni, delle luci del palcoscenico.

Un passo importante, questa opera – dice il Direttore Matteo Parmeggianiper Senzaspine che porta in scena una storia travagliata, quella di Rigoletto, della figlia Gilda e del Duca di Mantova. Il collegamento con il Don Giovanni di Mozart, eseguito da Senzaspine alcuni mesi fa, è evidente sia per quanto riguarda alcune tematiche sia per la volontà di rendere accessibile il linguaggio operistico, tramite un mese di laboratori che sono resi possibili grazie alla collaborazione con importantissimi partner che ci tengo a ringraziare. Sarà una splendida avventura, il cast è di altissimo livello, abbiamo aperto la collaborazione con un giovane ma già affermato coro lirico di Parma; tante novità ma anche tante collaborazioni che si consolidano. Ci vediamo a teatro”. 

Rigoletto – aggiunge il Regista Giovanni Dispenzaè un’opera pop, rapida, intensa, cinematografica. ‘La donna è mobile’ è forse l’aria più conosciuta al mondo. Sono convinto che la messinscena debba essere immediata, come la musica di Verdi, per questo ho pensato al fumetto. Sarà come sfogliare una gigantesca graphic novel, disegnata da Andrea Niccolai e animata da Daniele Poli sulle scene di Matteo Soltanto con le luci di Pietro Sperduti. L’intero libretto verrà inserito nei balloon delle relative vignette, per agevolare la comprensione di tutti”.

aperti a tutti
Laboratori sensoriali

I laboratori permettono di scoprire gli spazi, i suoni, le luci, palcoscenico e il dietro alle quinte, ma anche a cantare senza l’uso della voce, attraverso i gesti delle mani e i movimenti del corpo, immergendosi nei colori delle scenografie, nei tessuti delle stoffe così da rendere accessibile anche ciò che solitamente è inaccessibile.

Mercato Sonato di Bologna / 06 Aprile 2022 
Toccare il suono significa lasciarsi attraversare dalle vibrazioni, modellarne l’andamento, condurne il tempo, rincorrerle nello spazio. Un incontro con tanti strumenti diversi, ottoni, archi, legni, percussioni, fino a sentire alle voci dei cantanti lirici, infine la bacchetta, lo strumento di magia del direttore d’orchestra che ogni volta che si muove mette in vibrazione l’aria generando suoni e quindi emozioni.

Teatro Duse di Bologna / 20 Aprile 2022 
Comprendere il contesto significa conoscere lo spazio, capire come è organizzato, potersi orientare e muovere con facilità, comprendere i suoi contenuti. Fare la MAQUETTE del Teatro Duse significa conoscere il teatro, smontarlo, comprendere come si raccontano gli spazi, come poterli interpretare, modificare e rendere accessibili.

Museo Tolomeo dell’Istituto Cavazza di Bologna / 21 Aprile 2022 
Visita al museo e al suo atelier, un’esperienza multisensoriale aperta a tutti. Comprendere cos’è l’equilibrio, come funziona attraverso le proprie percezioni. Cosa significa toccare con le due mani, leggere con le dita nella vita pratica e nella dimensione dell’apprendimento.

Mercato Sonato di Bologna / 24 Aprile 2022
Toccare un tessuto significa ascoltarne la trama, sentirne le vibrazioni, percepirne il profumo. Ogni epoca, ogni luogo ha le sue stoffe, i suoi colori, questo percorso ci aiuterà a perderci tra le infinite sfumature di emozioni che ogni tessuto richiude in sè.

Teatro Duse di Bologna / 26, 27 e 28 Aprile 2022
Percorrere i “dietro le quinte”, attraversare le scene, trovarsi sul proscenio, girare per i camerini trovandosi a chiacchierare con i protagonisti del Rigoletto mentre si truccano e imparruccano, queste e molte altre le esperienze che si potranno vivere in un tour che vi porterà nel cuore del Teatro.

L'impegno di Gruppo Finmatica è inclusione accessibilità cultura integrazione

Scopri il progetto partecipato del 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram