+39 051 6307411

Zabbix upgrades

Istruzioni per passare dalla 1.8 alla 3.0

Ebbene si, il vostro sistema di monitoraggio Zabbix è "up and running" da diverso tempo, ma avete messo gli occhi su quella nuova feature implementata nella nuova release di Zabbix, avete però paura, non siete sicuri di come procedere per aggiornare il vostro ambiente senza fare danni. Questa breve guida vi darà alcuni spunti e raccomandazioni per aggiornare Zabbix all'ultima versione.

Partiamo dalla prima nozione: a partire da Zabbix 2.0, gli aggiornamenti di versione sono stati semplificati, non dovrete infatti applicare nessuna patch manuale al database, ma Zabbix si occuperà di tutto.

Seconda nozione: prima di fare un upgrade ad una diversa "major" release, è obbligatorio avere un backup del database e comunque sempre consigliabile effettuare prima l'upgrade su un database di test.

Da Zabbix 2.4.x a 3.0.x

La versione 3.0 di Zabbix presenta moltissime novità, tra cui in primis, la crittografia, facoltativa, di tutte le comunicazioni tra i componenti. La fase di aggiornamento del database da 2.4 a 3.0 è sempre automatico e dovrebbe essere rapido, naturalmente tutto in proporzione alle dimensioni del database. Ponete particolare attenzione ai requisiti per il frontend, che ora richiede PHP in versione minima 5.4.0, non semplice da ottenere sulle distribuzioni più vecchie.
Prima di tutto, leggete sempre le note di aggiornamento prima di procedere con l'upgrade che trovate nella documentazione scaricabile (versione 3.0)

1. Spegnere il servizio Zabbix Server, per assicurarsi che non avvengano scritture durante l'aggiornamento. E' consigliabile anche spegnere o mettere in "maintenance" tutti i frontend, per evitare che qualcuno possa effettuare modifiche durante l'aggiornamento.
2. Se non l'avete fatto, effettuate un backup del database di Zabbix.
3. Effettuate un backup dei binari (zabbix_server, zabbix_agentd, ....), dei file di configurazione (zabbix_server.conf, zabbix_agentd.conf) e dei file PHP di Zabbix.
4. Installate i nuovi binari di Zabbix, potete compilarli oppure utilizzare i pacchetti pronti per la vostra distribuzione linux.
5. Verifica dei file di configurazione: ogni nuova major release di Zabbix introduce nuovi parametri di configurazione o modifica quelli vecchi, fate una verifica delle vostre configurazioni di agent e server.
6. Avviate i nuovi binari di Zabbix (server, agent, ...), l'aggiornamento del database sarà effettuato automaticamente, potete verificare nel file di log l'avanzamento e che tutto sia andato a buon fine.
7. Installate il nuovo frontend.

Nota: come in tutti gli aggiornamenti di versione "major" di Zabbix, tutti i Proxy Zabbix che utilizzate dovranno essere aggiornati contestualmente all'aggiornamento del Server Zabbix, il server Zabbix in versione 3.0 non è in grado di comunicare con i Proxy Zabbix in versione precedente. Per quanto riguarda invece gli agenti, la retrocompatibilità è sempre garantita (es, Zabbix Server v3.0, Zabbix Agentd v2.0), è comunque consigliabile aggiornare, anche in un secondo momento e un pò alla volta, tutti gli agenti Zabbix installati per poter usufruire delle nuove funzionalità e migliorie di performance di questi ultimi.

Da Zabbix 2.2.x a 2.4.x

La versione 2.4 di Zabbix NON ha più il supporto al monitoraggio distribuito "master/slave", eseguendo l'aggiornamento verrà rimosso tale funzionalità e tutti i nodi diventeranno dei "master" standalone, quindi tenetene conto. La fase di aggiornamento del database da 2.2 a 2.4 potrebbe richiedere diverso tempo, tenetene quindi conto per schedulare il downtime del servizio.
Prima di tutto, leggete sempre le note di aggiornamento prima di procedere con l'upgrade che trovate nella documentazione scaricabile (versione 2.4).

1. Spegnere il servizio Zabbix Server, per assicurarsi che non avvengano scritture durante l'aggiornamento. E' consigliabile anche spegnere o mettere in "maintenance" tutti i frontend, per evitare che qualcuno possa effettuare modifiche durante l'aggiornamento.
2. Se non l'avete fatto, effettuate un backup del database di Zabbix.
3. Effettuate un backup dei binari (zabbix_server, zabbix_agentd, ....), dei file di configurazione (zabbix_server.conf, zabbix_agentd.conf) e dei file PHP di Zabbix.
4. Installate i nuovi binari di Zabbix, potete compilarli oppure utilizzare i pacchetti pronti per la vostra distribuzione linux.
5. Verifica dei file di configurazione: ogni nuova major release di Zabbix introduce nuovi parametri di configurazione o modifica quelli vecchi, fate una verifica delle vostre configurazioni di agent e server.

ATTENZIONE: Dopo l'aggiornamento a Zabbix 2.4 da una release precedente alla 2.2 l'houskeeper sarà disattivato di default. Per abilitare le funzioni di housekeeping di cui si ha bisogno, sarà necessario aprire il frontend alla sezione "Administration -> General -> Housekeeper" e spuntare le caselle richieste.

6. Avviate i nuovi binari di Zabbix (server, agent, ...), l'aggiornamento del database sarà effettuato automaticamente, potete verificare nel file di log l'avanzamento e che tutto sia andato a buon fine.
7. Installate il nuovo frontend.

Da Zabbix 2.0.x a 2.2.x

La fase di aggiornamento del database da 2.0 a 2.2 potrebbe richiedere diverso tempo se sono presenti molti "event" sul database, tenetene quindi conto per schedulare il downtime del servizio, è possibile velocizzare la procedura di aggiornamento andando a pulire manualmente la tabella "events".
Prima di tutto, leggete sempre le note di aggiornamento prima di procedere con l'upgrade che trovate nella documentazione scaricabile (versione 2.2).

1. Spegnere il servizio Zabbix Server, per assicurarsi che non avvengano scritture durante l'aggiornamento. E' consigliabile anche spegnere o mettere in "maintenance" tutti i frontend, per evitare che qualcuno possa effettuare modifiche durante l'aggiornamento.
2. Se non l'avete fatto, effettuate un backup del database di Zabbix.
3. Effettuate un backup dei binari (zabbix_server, zabbix_agentd, ...), dei file di configurazione (zabbix_server.conf, zabbix_agentd.conf) e dei file PHP di Zabbix.
4. Installate i nuovi binari di Zabbix, potete compilarli oppure utilizzare i pacchetti pronti per la vostra distribuzione linux.
5. Verifica dei file di configurazione: ogni nuova major release di Zabbix introduce nuovi parametri di configurazione o modifica quelli vecchi, fate una verifica delle vostre configurazioni di agent e server.

ATTENZIONE: Dopo l'aggiornamento a Zabbix 2.2 l'houskeeper sarà disattivato di default. Per abilitare le funzioni di housekeeping di cui si ha bisogno, sarà necessario aprire il frontend alla sezione "Administration -> General -> Housekeeper" e spuntare le caselle richieste.

6. Avviate i nuovi binari di Zabbix (server, agent, ...), l'aggiornamento del database sarà effettuato automaticamente, potete verificare nel file di log l'avanzamento e che tutto sia andato a buon fine.
7. Installate il nuovo frontend.

Da Zabbix 1.8.x a 2.0.x

La fase di aggiornamento del database da 1.8 a 2.0 potrebbe richiedere diverso tempo a seconda della dimensione del database, in quanto vengono aggiornate tutte le tabelle di history, tenetene quindi conto per schedulare il downtime del servizio. Prima di tutto, leggete sempre le note di aggiornamento prima di procedere con l'upgrade che trovate nella documentazione scaricabile (versione 2.0).

1. Spegnere il servizio Zabbix Server, per assicurarsi che non avvengano scritture durante l'aggiornamento. E' consigliabile anche spegnere o mettere in "maintenance" tutti i frontend, per evitare che qualcuno possa effettuare modifiche durante l'aggiornamento.
2. Se non l'avete fatto, effettuate un backup del database di Zabbix.
3. Effettuate un backup dei binari (zabbix_server, zabbix_agentd, ....), dei file di configurazione (zabbix_server.conf, zabbix_agentd.conf) e dei file PHP di Zabbix.
4. Installate i nuovi binari di Zabbix, potete compilarli oppure utilizzare i pacchetti pronti per la vostra distribuzione linux.
5. Verifica dei file di configurazione: ogni nuova major release di Zabbix introduce nuovi parametri di configurazione o modifica quelli vecchi, fate una verifica delle vostre configurazioni di agent e server.
6. Aggiornamento del database, putroppo l'aggiornamento in questo caso è manuale, lo script di aggiornamento lo potete trovare nella directory dei sorgenti, sotto: upgrades/dbpatches/2.0/. E' necessario eseguire lo script in base al database in uso (MySQL, Postgres, Oracle, ...):
MySQL: upgrades/dbpatches/2.0/mysql/patch.sql
PostgreSQL: upgrades/dbpatches/2.0/postgresql/patch.sql
Oracle: upgrades/dbpatches/2.0/oracle/patch.sql
IBM DB2: upgrades/dbpatches/2.0/ibm_db2/patch.sql
7. Installate il nuovo frontend.
8. Avviate i nuovi binari di Zabbix (server, agent, ...) e verificate dai file di log che tutto sia andato a buon fine.