+39 051 6307411

Il settore sanitario risulta molto arretrato nella gestione dei rischi della cybersecurity

Il settore sanitario risulta molto arretrato nella gestione dei rischi della cybersecurity

News Sicurezza - 13/02/2013 - 0 Comments - by

25 dicembre 2012

Secondo alcune ricerche il settore sanitario americano risulta vulnerabile agli attacchi di tipo cyber. Il settore si è mosso rapidamente per sfruttare le possibilità offerte da Internet, ma in questo processo ha esposto computer e dispositivi medicali alle attività condotte dagli hacker, che potrebbero con discreta facilità rubare informazioni sui pazienti per realizzare frodi oppure lanciare attacchi sui sistemi critici interni degli ospedali. Il settore sanitario risulta molto indietro rispetto ad altri settori industriali nell’affrontare alcune problematiche sulla sicurezza. Si può constatare come le infrastrutture informatiche sanitarie non siano sinora state oggetto di attacchi informatici eclatanti come le istituzioni finanziarie oppure le reti militari, ma il Department of Homeland Security americano ha recentemente espresso la  preoccupazione che il settore possa diventare un bersaglio appetibile per gli hacker. Le linee guida redatte dalla Food and Drug Administration  in materia di cybersecurity sui dispositivi medicali risalgono al 2005.

http://www.washingtonpost.com/investigations/health-care-sector-vulnerable-to-hackers-researchers-say/2012/12/25/72933598-3e50-11e2-ae43-cf491b837f7b_story.html

0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!